01110110

[030910_1546]

Posted in [Weltanschauungen], [Weltbild fragmenta] by valez on 07/09/2010

breve annotazione su di un’eventuale scrittura del dio [*].

 

nell’inumano peso della vita, si nasconde la sua stessa bellezza.

 guarda il mondo che, estatico, ti si offre senza timori. nel volo degli uccelli, nel sole che sorge, nelle nuvole ormai basse non vi è traccia del dio che hai cercato per così tanti anni. tutto il creato si è dato nell’istante in cui sei riuscito a coglierlo, inebriandotene.

davanti ad una tale grandezza ingiustificata, una profonda vertigine ti investe. è quella vertigine a celare il senso della vita. ed è esso stesso, ancora una volta, il suo più grande peso.

 

[*]
[cfr. j.l. borges, la scrittura del dio, in “l’aleph”, 1952.]

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: